Mon Damianò

cucinare per amore

Posts tagged damiano brambilla

0 notes

Tagliatelle zucca e salsiccia

Cosa serve: zucca, salsiccia, aglio, rosmarino, olio, sale, pasta.

Soffriggere gli spicchi d’aglio tagliati a metà facendo attenzione a non bruciarlo, aggiungere il rosmarino tritato.
Far rosolare la salsiccia fino a che non diventa croccante, nel frattempo fare una purea di zucca al naturale. Al microonde: una volta tagliata a cubetti, far andare 15’ al massimo, togliere l’acqua e frullare la polpa. Aggiustare di sale (ne basta poco, la salsiccia è molto salata) Unire la purea e la salsiccia al soffritto, far andare per qualche minuto e unire la pasta al dente.

Tagliatelle zucca e salsiccia

Cosa serve: zucca, salsiccia, aglio, rosmarino, olio, sale, pasta.

Soffriggere gli spicchi d’aglio tagliati a metà facendo attenzione a non bruciarlo, aggiungere il rosmarino tritato.
Far rosolare la salsiccia fino a che non diventa croccante, nel frattempo fare una purea di zucca al naturale. Al microonde: una volta tagliata a cubetti, far andare 15’ al massimo, togliere l’acqua e frullare la polpa. Aggiustare di sale (ne basta poco, la salsiccia è molto salata) Unire la purea e la salsiccia al soffritto, far andare per qualche minuto e unire la pasta al dente.

Filed under cibo food mondamiano damiano brambilla ilaria santi slow food cucina italiana salsiccia zucca tagliatelle

0 notes

Torta Caprese

Ingredienti: mandorle 300gr, cioccolato 200gr, zucchero 250gr, burro 100gr, uova 4, 1 limone (scorza), 1 tazzina di caffè

Tostare le mandorle e poi tritarle, sciogliere il cioccolato con burro e la tazzina di caffè, incorporare lo zucchero con i tuorli aggiungere le mandorle più la scorza di limone e la crema di cioccolato, aggiungere gli albumi montati a neve, cuocere per 40’ a 180.

Ps perfetta per i celiachi, non contiene farina!

Torta Caprese

Ingredienti: mandorle 300gr, cioccolato 200gr, zucchero 250gr, burro 100gr, uova 4, 1 limone (scorza), 1 tazzina di caffè

Tostare le mandorle e poi tritarle, sciogliere il cioccolato con burro e la tazzina di caffè, incorporare lo zucchero con i tuorli aggiungere le mandorle più la scorza di limone e la crema di cioccolato, aggiungere gli albumi montati a neve, cuocere per 40’ a 180.

Ps perfetta per i celiachi, non contiene farina!

Filed under cibo food mondamiano damiano brambilla ilaria santi slow food cucina italiana torta caprese cioccolato mandorle ciliachia dolci per ciliachi

0 notes

La Gricia (per i settentrionali la amatriciana in bianco)

Cosa serve: guanciale buono, pecorino buono, cipolla, pasta lunga.

Tagliare il guanciale a listarelle e farlo andare a fuoco medio fino a che non diventa croccante (attenzione a non bruciarlo!)
una volta che è croccante abbassare al minimo la fiamma e far andare a fuoco dolce, fino a che la cipolla non è interamente appassita (deve quasi sciogliersi)
Se il composto risulta troppo asciutto aggiungere l’acqua di cottura, poi 
far saltare la pasta nel guanciale, spolverare con abbondante pecorino e servire caldo.
Buon appetito!

La Gricia (per i settentrionali la amatriciana in bianco)

Cosa serve: guanciale buono, pecorino buono, cipolla, pasta lunga.

Tagliare il guanciale a listarelle e farlo andare a fuoco medio fino a che non diventa croccante (attenzione a non bruciarlo!)
una volta che è croccante abbassare al minimo la fiamma e far andare a fuoco dolce, fino a che la cipolla non è interamente appassita (deve quasi sciogliersi)
Se il composto risulta troppo asciutto aggiungere l’acqua di cottura, poi
far saltare la pasta nel guanciale, spolverare con abbondante pecorino e servire caldo.
Buon appetito!

Filed under cibo food mondamiano damiano brambilla ilaria santi slow food cucina italiana gricia ricette laziali guanciale pecorino

0 notes

Quiche Lorainne

Cosa serve: pasta brisee, 3 uova, 200cl di latte, 200cl di panna, gruviera (o altro formaggio simile, noce moscata, sale, pepe, burro, 250 gr di pancetta, legumi secchi (per la cottura)

Prendere una teglia bella alta, mettere la pasta e cuocerla per 15’ a 150 sopra la pasta mettere un foglio di carta da forno e i fagioli.
Passare la pancetta in padella con il burro, in un recipiente unire le uova, il latte, la panna, sale, pepe e moscata e il gruviera tagliato a dadini.

Una volta pronta la pasta stendere la pancetta sul fondo poi versare il composto

Cuocere per 30’ a 150

Quiche Lorainne

Cosa serve: pasta brisee, 3 uova, 200cl di latte, 200cl di panna, gruviera (o altro formaggio simile, noce moscata, sale, pepe, burro, 250 gr di pancetta, legumi secchi (per la cottura)

Prendere una teglia bella alta, mettere la pasta e cuocerla per 15’ a 150 sopra la pasta mettere un foglio di carta da forno e i fagioli.
Passare la pancetta in padella con il burro, in un recipiente unire le uova, il latte, la panna, sale, pepe e moscata e il gruviera tagliato a dadini.

Una volta pronta la pasta stendere la pancetta sul fondo poi versare il composto

Cuocere per 30’ a 150

Filed under mondamiano cibo ilaria santi damiano brambilla cucina italiana slowfood slow food

0 notes

Passatelli in brodo.

Se, come in casa nostra, d’inverno il bollito arriva puntuale quasi ogni weekend e se, come me, non lo amate, ecco un buon motivo per essere felici del bollito…il brodo!

Fatto il brodo toglietene il grasso, fatelo bollire e tenetelo pronto.
Per i passatelli servono (dosi x 2): 60gr di pane grattugiato, 60gr di parmigiano, noce moscata, scorza di limone, 2 uova, farina.
Unite tutti gli ingredienti tenendo da parte le uova (io uso 2 tuorli e 1 albume) una amalgamato unire le uova, con il brodo in ebollizione, fate una palla con l’impastato e inseritela nello schiaccia patate (con i buchi larghi!) schiacciate e fare colare i passatelli direttamente nel brodo.
Sono pronti immediatamente! Buon appettito.

Passatelli in brodo.

Se, come in casa nostra, d’inverno il bollito arriva puntuale quasi ogni weekend e se, come me, non lo amate, ecco un buon motivo per essere felici del bollito…il brodo!

Fatto il brodo toglietene il grasso, fatelo bollire e tenetelo pronto.
Per i passatelli servono (dosi x 2): 60gr di pane grattugiato, 60gr di parmigiano, noce moscata, scorza di limone, 2 uova, farina.
Unite tutti gli ingredienti tenendo da parte le uova (io uso 2 tuorli e 1 albume) una amalgamato unire le uova, con il brodo in ebollizione, fate una palla con l’impastato e inseritela nello schiaccia patate (con i buchi larghi!) schiacciate e fare colare i passatelli direttamente nel brodo.
Sono pronti immediatamente! Buon appettito.

Filed under mondamiano cibo ilaria santi damiano brambilla cucina italiana slowfood slow food passatelli brodo bollito lesso

0 notes

Mini calzone broccoli e bufala

Cosa serve: pasta della pizza, 1/2 broccolo, aglio, 2 mozzarelle di bufala, olio, sale e pepe.

Tagliare la bufala a fettine e metterla a sgocciolare, deve risultare asciutta. (Ci vogliono un paio d’ore)
Lessare il broccolo per qualche minuto in acqua salata (o meglio al microonde) poi passarlo in padella con l’aglio appassito. Dividere la pasta della pizza in 6 parti (ideale per il calzone sarebbe fare dei cerchi di pasta, ma la divisione rettangolare è più comoda) farcire con la bufala e i broccoli, aggiungere il pepe e chiudere a modo fagottino. Aggiungere un po’ d’olio e cuocere a forno caldo per 30’.

Ovviamente si possono fare molte varianti, ad esempio aggiungendo la salsiccia o in versione tradizionale con bufala e pomodoro…

Mini calzone broccoli e bufala

Cosa serve: pasta della pizza, 1/2 broccolo, aglio, 2 mozzarelle di bufala, olio, sale e pepe.

Tagliare la bufala a fettine e metterla a sgocciolare, deve risultare asciutta. (Ci vogliono un paio d’ore)
Lessare il broccolo per qualche minuto in acqua salata (o meglio al microonde) poi passarlo in padella con l’aglio appassito. Dividere la pasta della pizza in 6 parti (ideale per il calzone sarebbe fare dei cerchi di pasta, ma la divisione rettangolare è più comoda) farcire con la bufala e i broccoli, aggiungere il pepe e chiudere a modo fagottino. Aggiungere un po’ d’olio e cuocere a forno caldo per 30’.

Ovviamente si possono fare molte varianti, ad esempio aggiungendo la salsiccia o in versione tradizionale con bufala e pomodoro…

Filed under mondamiano cibo ilaria santi damiano brambilla cucina italiana slowfood slow food broccoli bufala calzone

0 notes

Peperonata light

Cosa serve: peperoni, cipolla, salsa di pomodoro, olio, sale, peperoncino

Mettere i peperoni interi nel forno caldo, lasciarli dentro fino a che non si ammorbidiscono e la pelle inizia a staccarsi. Dopo di che tirarli fuori e metterli in un recipiente con coperchio, una volta freddi togliere la pelle.
Tagliare la cipolla finemente e soffriggere con olio e peperoncino (il peperoncino è facoltativo) una volta pronto il soffritto unire la salsa e salare. Unire i peperoni e cuocere a fuoco lento per altri 15’.
Si puó mangiare da sola, come bruschetta o come sugo della pasta.

Peperonata light

Cosa serve: peperoni, cipolla, salsa di pomodoro, olio, sale, peperoncino

Mettere i peperoni interi nel forno caldo, lasciarli dentro fino a che non si ammorbidiscono e la pelle inizia a staccarsi. Dopo di che tirarli fuori e metterli in un recipiente con coperchio, una volta freddi togliere la pelle.
Tagliare la cipolla finemente e soffriggere con olio e peperoncino (il peperoncino è facoltativo) una volta pronto il soffritto unire la salsa e salare. Unire i peperoni e cuocere a fuoco lento per altri 15’.
Si puó mangiare da sola, come bruschetta o come sugo della pasta.

Filed under mondamiano cibo ilaria santi damiano brambilla cucina italiana slowfood slow food peperonata

0 notes

Muffin cioccolato e pere

Cosa serve: burro, zucchero, cioccolato fondente, 1 uovo, latte, farina, lievito, cacao, cioccolato fondente, scorza d’arancia, 2 pere kaiser

Sciogliere 70 grammi di burro, unire 80 grammi di zucchero, 1/2 tavoletta di cioccolato fondente sciolta, il rosso d’uovo.
Una volta amalgamati gli ingredienti unire 190 grammi di farina, 100 di latte, 10 di cacao e 8 di lievito, unire la scorza di arancia e lavorare bene il composto. Unire l’albume montato a neve.

Imburrare uno stampo per muffin, fare uno strato di cioccolato, uno di pera e chiudere con il cioccolato.
Cuocere a 180 per 30’

Muffin cioccolato e pere

Cosa serve: burro, zucchero, cioccolato fondente, 1 uovo, latte, farina, lievito, cacao, cioccolato fondente, scorza d’arancia, 2 pere kaiser

Sciogliere 70 grammi di burro, unire 80 grammi di zucchero, 1/2 tavoletta di cioccolato fondente sciolta, il rosso d’uovo.
Una volta amalgamati gli ingredienti unire 190 grammi di farina, 100 di latte, 10 di cacao e 8 di lievito, unire la scorza di arancia e lavorare bene il composto. Unire l’albume montato a neve.

Imburrare uno stampo per muffin, fare uno strato di cioccolato, uno di pera e chiudere con il cioccolato.

Cuocere a 180 per 30’

Filed under mondamiano cibo ilaria santi damiano brambilla cucina italiana slowfood slow food muffin cioccolato e pere

0 notes

yatagan52 asked: mi piace molto cucinare per gli altri, lo faccio infatti quando ho amici a cena , non seguo delle regole precise, mi piace inventare con amore e fantasia , complimenti per il blog,l'ho trovato molto pratico, divertente e "appetitoso" e complimenti al cuoco !

Grazie! Anche noi, io e damiano, siamo cuochi per amici e passione, ora aspettiamo un bambino quindi le ricette saranno a prova di gestazione!

Filed under mondamiano cibo slow food cucina cucina italiana damiano brambilla ilaria santi

0 notes

Pollo al forno con patate

È la mia “voglia” del momento, non mangerei altro! 
Ecco come preparare un ottimo pollo al forno con patate.
Cosa serve: pollo, patate, rosmarino, olio.
Come prima cosa far rosolare il pollo in padella con un filo d’olio a fuoco vivo, cospargerlo con il sale grosso, infornarlo a 150 gradi (con la pelle rivolta verso l’alto) e dopo 45 min aumentare a 200 gradi, cuocere per altri 45 minuti spennellarlo con il suo grasso e farlo andare in modalità grill per 10 minuti.

Tagliare le patate a cubetti, cospargere di olio, sale grosso e rosmarino, far andare per 30 minuti circa a 100 gradi poi alzare la temperatura a 180

Buon appetito!

Pollo al forno con patate

È la mia “voglia” del momento, non mangerei altro!
Ecco come preparare un ottimo pollo al forno con patate.
Cosa serve: pollo, patate, rosmarino, olio.
Come prima cosa far rosolare il pollo in padella con un filo d’olio a fuoco vivo, cospargerlo con il sale grosso, infornarlo a 150 gradi (con la pelle rivolta verso l’alto) e dopo 45 min aumentare a 200 gradi, cuocere per altri 45 minuti spennellarlo con il suo grasso e farlo andare in modalità grill per 10 minuti.

Tagliare le patate a cubetti, cospargere di olio, sale grosso e rosmarino, far andare per 30 minuti circa a 100 gradi poi alzare la temperatura a 180

Buon appetito!

Filed under damiano brambilla ilaria santi italia slowfood cucina cucina italiana cena ricette mondamiano pollo al forno patate al forno pollo con patate melanzane melanzane leggere light parmigiana

0 notes

Pizzoccheri

Cosa serve: verza, coste, spinaci freschi, patate, salvia, cipolla, aglio, formaggio tipo fontina, burro, parmigiano e pizzoccheri (valtellinesi!)

Tagliare le coste e le verze a strisce larghe 1cm circa, fare le patate a cubetti, sbolllentare il tutto in acqua salata. 
Scolare le verdure, l’acqua puó essere utilizzata per cuocere i pizzoccheri.
Preparare il soffritto con olio e burro, appassire agio (spicchi tagliati a metà) cipolla e salvia.
Una volta pronto aggiungere li spinaci freschi (tagliati a pezzettoni) coprire e far andare per qualche minuto.
Una volta cotti li spinaci aggiungere i pizzoccheri bolliti e le verdure preparate in precedenza. 
Aggiungere il formaggio e farlo incorporare (usare una teglia grande, da forno e fuoco) spolverare con il parmigiano e passare per 20’ al forno caldo (200 gradi) alla fine fare un po’ di grill.

Pizzoccheri

Cosa serve: verza, coste, spinaci freschi, patate, salvia, cipolla, aglio, formaggio tipo fontina, burro, parmigiano e pizzoccheri (valtellinesi!)

Tagliare le coste e le verze a strisce larghe 1cm circa, fare le patate a cubetti, sbolllentare il tutto in acqua salata.
Scolare le verdure, l’acqua puó essere utilizzata per cuocere i pizzoccheri.
Preparare il soffritto con olio e burro, appassire agio (spicchi tagliati a metà) cipolla e salvia.
Una volta pronto aggiungere li spinaci freschi (tagliati a pezzettoni) coprire e far andare per qualche minuto.
Una volta cotti li spinaci aggiungere i pizzoccheri bolliti e le verdure preparate in precedenza.
Aggiungere il formaggio e farlo incorporare (usare una teglia grande, da forno e fuoco) spolverare con il parmigiano e passare per 20’ al forno caldo (200 gradi) alla fine fare un po’ di grill.

Filed under damiano brambilla ilaria santi italia slowfood cucina cucina italiana cena ricette mondamiano pizzoccheri ricette valtellina